ho un cuore che batte alla cazzo


al centro di questo
mio petto
ho un cuore che batte
alla cazzo
senza alcun senso del ritmo
beccheggia e imbarda
come un vecchio aereo biposto
eppur pompa
instancabile ubriaco
senza alcun desiderio
di sobrietà
perché è proprio nella sua
ritmica aritmica
scelta
sin dal suo primo battito
a nascondersi la sua unicità
sorprendendo
cardiologi e infermieri
amanti, maratoneti
equilibristi, astronauti e filosofi
fedele pugno rosso alzato
umana sorgente d’emozione nel
suo battere convulso
mischiato
al questo mio sgocciolante
incrollabile
tempo
di vita.

firma Ale

[le altre]