l’odio


l’odio
come petrolio
come mare nero
come una notte senza luna
come le tasche vuote
come il tempo che fu
come il siero nelle vene
come il sangue misto a sale
odia
odia quando puoi
come puoi
odia col bastone
odia coi cani
odia coi vermi
odia col riso
odia col pianto
e poi
vola in quel cielo scuro
denso di fumi velenosi
e respirandolo a pieni polmoni
nuotaci, poi tuffati
sbattendo pesante sul fondo
e in quell’attimo eterno
abbraccialo, il tuo odio
ammiralo, il tuo odio
e poi,
visceralmente,
odialo.

firma Ale

[le altre]