il sei di agosto


pare il sei di agosto
questo caldo inconcludente
in questa notte di quasi ottobre
sguazzando
come rana in uno stagno
nella quiete soffice
di casa mia
i fuochi fatui
dei tuoi capelli leggeri
aggiungono colore al calore dell’ambiente
e non so
se girare in mutande
o darmi un tono
dato che riesci a farne
una questione emotiva
anche il gettar via
la spazzatura
in questa notte di quasi ottobre
dal caldo inconcludente
che pare
il sei di agosto.

firma Ale

[le altre]