se poi

se poi
come un effetto speciale
arrivasse la pioggia
per poi smettere
lasciando solo bruciature circolari
sulla mia pelle bianca
se poi
tu con la tua presenza
scenica e volgare
lasciassi tutto indietro
e davanti
come lo slancio finale
di un centometrista
ponessi il solo turgore delle tue labbra
di fronte alla mia schiena
di fronte alla mia vita
se poi
noi
all’inverso
procedessimo pedìssequi
la strada che ci conduce là

dove sappiamo finiremo
al fine di questa serata
dove volge il giorno
dove ardiamo
dove arderemo
dove consumeremo pelle e vita
gioie e pulsioni, e dolori
per poi trovarci vuoti
in attimi non solo nostri
ma condivisi
se poi il lampo
se poi il tuono
se poi, dicevo
solo per dirti resta
mettessi un piede in fallo
senza pentirmi, solo per il gusto
di vedere
che effetto fa la gioia
della tua presenza nuda
della tua presenza
viva.
se poi io
infine
la smettessi
una volta per tutte
di porre rimedio
di cercare risposte
di cercare me stesso
invece di perdermi per sempre
nel tuo
grandioso
immenso
sole rosso porpora.

firma Ale

[le altre]

CC BY-NC-ND 4.0 se poi by Alessandro Di Cicco is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-NoDerivatives 4.0 International License. Permissions beyond the scope of this license may be available at >>> LEGGI una nota dell'autore in merito a questo interessssssantissssssimo tema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.